Crea sito

Portavi un bastone – poesia di Attila József

foto: Wallhere

Portavi un bastone, non dei fiori

eri scontroso, prepotente,

promettevi a tua madre 

un sacco colmo di oro, 

e ora stai seduto qui 

come un fungo sotto l’albero, 

così magari qualcuno si prende cura di te.

Sei chiuso … Leggi

Un giorno magari… poesia di Sándor Reményik

Ritratto di Sandor Remenyik da Istvan Nagy

Egyszer talán majd mégis vége lesz… (1918)

Un giorno magari tutto questo finirà

e allora chi può tornerà a quanto lasciato:

alla vecchia fede, la vecchia casa, al pennello, alla penna, alla zappa… Leggi

Zaccheo sull’albero – racconto di Rónay

(Zakeus a fügefán)

Zaccheo era un pubblicano e di piccola statura, il che è un abbinamento poco fortunato. Se qualcuno fa il pubblicano, che è un mestiere non proprio inappuntabile – e a ragione o a torto viene disprezzato -, … Leggi

Sette baiocchi – racconto di Zsigmond Móricz

 

(Móricz Zsigmond: Hét krajcár – 1908)

Hanno fatto bene gli dei in modo che anche i poveri possano ridere. Non si sente solo il pianto nelle baracche ma anche risate che vengono dal cuore. Anzi, si può dire che i … Leggi

Racconto di Natale: Tutti corrono a casa

Foto: Wallhere

Tutti corrono a casa

(Szakonyi Károly: Mindenki siet haza)

Stavamo per chiudere. Da mezzogiorno avevamo pochi clienti; stavo all’ingresso senza fare niente e guardavo fuori la strada la fermata dell’autobus. Attraverso la bianca e trasparente tenda sembrava come … Leggi

© 2021 Poesie ungheresi

Theme by Anders NorénUp ↑

error: Content is protected !!